L’inserimento

La frequenza al Nido del bambino avviene gradualmente per consentirgli di ambientarsi in un contesto del tutto nuovo e soprattutto conoscere persone nuove.

L’inserimento è programmato dell’educatore stabilendo un percorso che prevede la permanenza graduale del bambino al nido. I primi incontri avvengono alla presenza di un genitore, il quale fornirà tutte le informazioni riguardanti le sue abitudini.

Il primo vero distacco dal genitore avverrà per un periodo breve, che man mano aumenterà, i tempi prefissati saranno rispettati tenendo nelle dovute considerazioni la reazione che ogni bimbo avrà al momento dell’inserimento.

La tranquillità e la serenità che il genitore dimostra nel lasciare il bambino sono gli elementi fondamentali che contribuiscono positivamente a un buon adattamento.

E’ altrettanto importante lasciare il bambino tra le braccia dell’educatore salutandolo con chiarezza e fermezza. Il bambino percepirà ciò e capirà nel tempo che quello della mamma o del papà non è un abbandono ma solo un allontanamento temporaneo.

Può essere utile nel delicato momento dell’inserimento lasciare al bambino un oggetto a lui famigliare al quale è particolarmente legato, questo può farlo sentire più a casa sua.

Visite: 898